Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2021

Il virus che non c'era

Scrivo dall’estero dove sono venuto a prendere una boccata d’aria. Delle antiche gesta della “Primavera di Praga”, di Dubček e Jan Palach lo studente che per protesta si diede fuoco in piazza, qui a Praga non è rimasto più niente. Passeggio respirando boccate di libertà, in un paese a pochi chilometri dall’Italia, dove ancora puoi andare al ristorante, al cinema, o a vedere un museo senza Greenpass. Qui le mascherine le usano nei supermercati, sui mezzi pubblici e basta. In giro, gli unici che incontro con mascherina, sono una coppia giovane ed è inutile che vi dica da quale paese provengono.   Visto da qui, direi che il piano di Mariolino sta procedendo speditamente e senza intoppi. Ormai anche le notizie ufficiali, rilasciate dagli organi del suo stesso governo, non interessano più a nessuno e anzi, non se ne fa menzione su nessun organo di stampa. Eppure, sono notizie importanti che capovolgono tutta la lettura di questa “Non Pandemia” e riportano ad una r

Noi tireremo dritto

Il titolo non è mio. La frase del titolo, l’ha detta Mario Draghi qualche giorno fa, rispondendo alla domanda di un giornalista che chiedeva se, dopo le elezioni amministrative, qualche equilibrio nel governo sarebbe cambiato. A onor del vero la frase non è neanche una sua invenzione. Fu Benito Mussolini (Palazzo Venezia, Roma, 8 settembre 1935) a pronunciarla. Se cercate note biografiche su Mussolini, troverete spesso queste parole: politico, giornalista, scrittore, dittatore italiano. La cosa che sempre mi fa specie, è che questa parola: “dittatore”, è stata ormai metabolizzata da ogni italiano che abbia meno di 50 anni e, che l’unica cosa che ricorda dell’ultima guerra, sono ogni tanto quelle fastidiose ricorrenze (8 settembre – 25 aprile etc), che un po’ stonano con la vita quotidiana. Tranquilli, di guerre come l’ultima non se ne faranno più. Ormai i grandi potenti del mondo, hanno capito che un’altra guerra mondiale porterebbe ad una quasi estinzione di massa e quindi… sarebb

Tutti morimmo a stento

Il Covid-19 non esiste. O meglio non è mai esistito nelle forme e nella pericolosità che ci è stato raccontato. Ormai questa letteratura è stata smontata da dati oggettivi, da premi Nobel, da eminenti professori e virologi. Il Covid-19 non è mai stato il problema. Il Covid-19 è stato un escamotage, per arrivare a compiere i punti dell’Agenda 2030. L’Agenda 2030 è un documento: “COM (2021) 140 final” che è stato dichiarato e sottoscritto dalla Comunità Europea il 17/03/2021 a Bruxelles. Lo trovate su Internet ma naturalmente, nessuno ha voglia di cercarlo trovarlo e leggerlo. Il documento parla chiaramente di: Depopolazione, Controllo delle Masse, Cambiamento genetico. Se andiamo a ritroso nel tempo e diamo un’occhiata ai Decreti da gennaio 2021, che il Governo ci ha propinato, scopriamo che lo “Stato di Emergenza” è relativo ad “Eventi Metereologici” e non a “Emergenza Sanitaria”. I Decreti li trovate tutti sulla Gazzetta Ufficiale, ma anche qui bisogna andare a cercarli e soprattutto